Sei qui: Blog 1050CQ 160 meter CW (La Storia)

CQ 160 meter CW (La Storia)

Dal diario di IZ5DIY:

 

Venerdì non riesco ad arrivare prima delle 11.30. Io ho sempre quelle 3 orette che ci stanno in mezzo tra me e Ribolla. Comunque sono da revisionare e montare le beverage. Quella Nord da montare, quella PY anche, quella JA da stendere per metà, quella lunga lunga per gli USA da verificare. Siamo IK5ROS, IZ5EME ed io. Ah dimenticavo la Sally e Babooshka.....

 I preparativi procedono a squadre: io e la Sally facciamo le beverage. C'era una volta un cavo, lungo lungo, che portava verso l'America, attaccato ad una commutazione che cammina cammina, e poi cammina cammina. E poi torna indietro e poi avanti, col cane che scuoteva la testa: "bada se devo avere un padrone bischero a questo modo". Insomma, come nelle migliori fiabe, si fece buio e solo allora le antenne della ricezione c'erano tutte. Ma quella della trasmissione? Quella no, faceva le moine. E così ascensore con vista panoramica, benché già buio, per la cima del traliccio con ispezione del balun e antenna tra un lampo e l'altro in lontananza.

 Forse erano altre stazioni che accordavano per il contest. Risolviamo il problema, senza in realtà fare niente e la cena è servita grazie anche a IZ5ILArio che torna da un viaggio a Cesena vinto la mattina stessa, finiamo il caffé giusto in tempo per arrivare alle 22.45 alla radio con una giornata di cammina-cammina, una visita appeso ai fili e la cena che mi liscia le palpebre come la campane di Pascoli che mi dicono... dormi, mi cantano dormi, sussurrano dormi... Inizia il contest alle 23:00 locali in più qui in 160 imparo subito, è il mio primo contest solo top-band, che non puoi distrarti un attimo che ti fregano la frequenza, il livello di furto è talmente alto che batte anche Napoli dove non ti puoi fermare nemmeno ai semafori. Se si incede nell'ascolto di una stazione in risposta al nostro cq, ne parte un altro, non nostro chiaramente, ma tanto per far presente che la vita è breve e lo spazio è poco. E così passo le prime ore a fare a gomitate senza poter fare qsy per i moltiplicatori. I due "Marchi" nemmeno mi accorgo che se ne sono andati, ILArio mi porta il caffé, pure in carcere lo sanno fa, mi giro e non c'è più. Lui sostiene che il caffè l'ha portato alle una, per me potevano essere le undici e mezzo, tanto ero immerso nel cinguettio. Faccio il primo americano W2GD (John che ho conosciuto a Montichiari) già alle una e molto prima di vederne altri, ma hanno un set up da guinnes. La prima sosta, tecnica perché mi "schianta la tuberia", è alle 4.30, quando ormai avevo ormai deciso che se perdevo la frequenza era il male minore, "vuoto il sacco" e poi faccio pulito negli spot. Faccio un giro in cucina, mi prendo un pezzo di dolce, la bottiglia dell'acqua, sistemo il camino e riparto. All'alba, quando bisogna esser pronti per surfare sulla grey-line (ma non la potrebbero trasmettere ad orari più comodi questa grey-line?) mi accorgo che tra un cq e l'altro chiudo gli occhi ma i qso interessanti mi ricaricano. Mi rispondono Utah e Colorado. Faccio la caccia ai moltiplicatori e quando ormai è giorno controllo ed abbiamo 36 stati USA. Di certo le beverage stanno funzionando bene, che soddisfazione, eh Sally?!? Hai visto che è servita la maratona campestre.

 

Alle 8 decido di chiudere, sono bollito, prima faccio colazione, passeggio per staccare la beverage giapponese, prendo aria e... torno in stazione. Un'altra ora a pulire tutti i segnali, fino a che la banda non si chiude e vado a letto. Sono quasi le 9.30 e come succede quando si è svegli da più di 24 ore di filata, crollo.
Arriva Leo IZ5FSA, il primo a darmi il cambio! Sembrava di essere come i soldati giapponesi rimasti di guardia dopo la seconda guerra mondiale, gli riarmo la radio e torno a letto fino alle 14.30 quando sento che ormai la casa è viva.
Ci sono Sante IK0HBN e Giovanni IK0TWN, IZ5ILA Fabio-Ilario, IZ5FSA Leonardo (Leonardo di Scandicci no IW5EFX "Patacco" per non confondersi), mangio con ILArio che mi fa da mammina, ma alla radio non ci torno. Visto che ora ci siamo, posso anche divagare un po' ed alla radio si alternano più gli operatori freschi. Capita anche IZ5EFX Leo Patacco, io sono rimbambito ma mi accorgo però che è senza biscottini, e poi parla di cose strane tipo "c'ha la quinta", penso parli dell'automobile che avrà un problema al cambio, mah!  però va via presto, dice ha da fare, forse col meccanico per via della macchina ?? penso io. Trascorre il pomeriggio ed a buio col primo merci disponibile arriva Alessandro IW5ELA, oh Deh!. Ceniamo abbondantemente fino all'ultima fetta di roastbeef che soffio a Sante, tremendamente distratto a parlare di treni, macchinisti e freni ad aria. Tutto s'avrà ma si mangia sempre male a Ribolla!
Inizia il sorteggio per i canapi serali. Mi sorteggiano come operatore di rincorsa per operare all'alba e quindi vado a letto ad un'ora decente, solo un paio false partenze di cui una alzandomi per la parallela del pc che telegrafa a piacere suo. Poi viene il mio turno, mi dondolano ben bene perché ho i tappi (metti che arrivi KKW ronf..ronf), e quando arrivo io in stazione si alzano tutti e mi lasciano solo. Gli americani portano nuovi moltiplicatori gli stati fino a 41. Collego anche K9AY, che quando sa che abbiamo montato solo le beverage mi passa un 599 politico.
Si svegliano anche gli altri ma ormai ho raschiato il barile e la Nutella. Sospensione ricreativa, caccia a FT5ZM, pranzo della domenica, rimetto a posto la beverage verso il sud-america che è servita per qualche brasiliano, per le canarie, per FG e quei lidi laggiù. E quando cala la luce riparto per casa, la Vero IZ5HSW è a casa mezza malata e lascio la Titti in buone mani. Seguo le evoluzioni via telefono e internet, per fortuna (ma in realtà era tutto calcolato) ascolto la trombetta che annuncia il giappone come nuovo moltiplicatore e poi vedo passare sul log Vietnam e Isole Mariana NH0Z.
 
IZ5DIY